Benvenuto | Carrello | 0 [items] €0.00


Malattie Sessuali - Domande Frequenti

Le 10 domande più frequenti sulle malattie sessuali

  1. Cosa sono le malattie sessuali?
  2. Le malattie a trasmissione sessuale sono diffuse?
  3. Le malattie sessuali sono rischiose per la salute?
  4. Esiste differenza tra malattie sessuali e malattie veneree?
  5. Quali sono le malattie sessuali più diffuse?
  6. Come si trasmettono le malattie sessuali?
  7. È possibile contrarre una delle malattie sessuali praticando il sesso orale?
  8. Come fare per sapere se si è affetti da una delle malattie sessuali?
  9. Esistono trattamenti per la cura delle malattie a trasmissione sessuale?
  10. Qual è il tipo di prevenzione dalle malattie sessuali?

1. Cosa sono le malattie sessuali?

Le malattie sessuali o malattie a trasmissione sessuale (MST) sono infezioni causate da virus, batteri, parassiti o funghi e nella stragrande maggioranza dei casi si trasmettono attraverso rapporti non protetti .È perciò fondamentale, al fine di evitare il rischio di contagio da queste infezioni, praticare la prevenzione dalle malattie sessuali evitando rapporti non protetti ed usando il preservativo, sottoponendosi a visite ginecologiche e controlli ai genitali ed effettuando test per la prevenzione delle malattie sessuali.

2. Le malattie a trasmissione sessuale sono diffuse?

Le malattie sessuali sono in continuo aumento: le statistiche evidenziano infatti una diffusione preoccupante delle malattie a trasmissione sessuale in tutto il mondo. Il rischio di contagio è molto alto, soprattutto se si praticano rapporti non protetti con più partners, anche perché molte delle malattie sessuali non presentano sintomi evidenti e spesso i soggetti contagiati non sono consapevoli di essere affetti da una delle malattie sessuali.

3. Le malattie sessuali sono rischiose per la salute?

Le malattie sessuali generalmente possono essere curate in tempi brevi con trattamenti antibiotici, senza il rischio di comportare gravi conseguenze per la salute. Tuttavia, alcune delle malattie a trasmissione sessuale, se non trattate tempestivamente e in modo adeguato, possono provocare seri danni per la salute, in alcuni casi anche permanenti. Inoltre va sottolineato che alcune tra le più diffuse malattie sessuali, come la gonorrea e la Clamidia trachomatis, espongono i soggetti affetti da tali infezioni ad un più alto rischio di contrarre il virus dell’HIV, rispetto ad individui sani.

4. Esiste differenza tra malattie sessuali e malattie veneree?

Non esiste alcuna differenza tra le malattie sessuali e le malattie veneree, in quanto si tratta di malattie infettive che si contraggono principalmente per contagio sessuale in presenza di rapporti non protetti.

5.Quali sono le malattie sessuali più diffuse?

Le malattie a trasmissione sessuale più diffuse in Italia sono:

  • Verruche vaginali
  • Trichomonas vaginalis
  • Ureaplasma urealyticum
  • Clamidia trachomatis
  • Sifilide
  • Gonorrea
  • Mycoplasma genitalium

6. Come si trasmettono le malattie sessuali?

Nella maggioranza dei casi le malattie sessuali vengono trasmesse attraverso rapporti non protetti: vaginali, anali e orali. È importante sottolineare però che non tutte le malattie a trasmissione sessuale si contraggono a causa di rapporti non protetti: infatti per alcune malattie sessuali il contagio può avvenire tramite il semplice contatto poiché i germi possono essere presenti sulla pelle, nelle mucose delle aree genitali, nello sperma e nelle secrezioni vaginali.

7. È possibile contrarre malattie sessuali praticando sesso orale?

Le malattie sessuali sono trasmesse attraverso rapporti sessuali anche in assenza di penetrazione: quindi il sesso orale è un veicolo molto diffuso per il contagio da malattie a trasmissione sessuale. Questo si verifica perché i funghi, batteri, parassiti e virus responsabili dell’infezione possono essere presenti nelle mucose delle aree vaginali, nello sperma, sulla pelle e nelle secrezioni vaginali.

8. Come fare per sapere se si è affetti da una delle malattie sessuali?

La prevenzione dalle malattie sessuali è indispensabile per evitare di contrarre questo tipo di infezioni, ma nel caso in cui si verifichino sintomi tipici delle malattie a trasmissione sessuale si deve ricorrere ad un trattamento antibiotico adeguato che permetta di bloccare lo sviluppo dell’infezione. I sintomi principali con cui si manifestano le malattie a trasmissione sessuale sono: secrezioni sospette dal pene, dalla vagina o dall’ano; sanguinamento durante i rapporti sessuali; dolore durante la minzione; comparsa di vesciche, piaghe, verruche, eruzioni cutanee, irritazione o prurito nella zona dei genitali o dell’ano.

9. Esistono trattamenti per la cura delle malattie a trasmissione sessuale?

Le malattie sessuali possono essere trattate con un ciclo di antibiotici e se curate tempestivamente e in modo corretto, non comportano rischi per la salute. Le malattie sessuali batteriche, come la Clamidia trachomatis e la gonorrea, sono più facilmente curabili e gli antibiotici permettono di debellare l’infezione in modo definitivo. Invece per le infezioni virali, come l’herpes genitale e le verruche genitali, non esiste ancora una cura definitiva poiché queste due malattie a trasmissione sessuale sono particolarmente recidive e gli antibiotici riescono a contenere il virus rendendolo inattivo.

10. Qual è il tipo di prevenzione dalle malattie sessuali?

La prevenzione dalle malattie sessuali è indispensabile in individui sessualmente attivi: l’unico modo davvero sicuro per scongiurare il rischio di contrarre malattie a trasmissione sessuale è l’astinenza, ma in generale l’uso del preservativo resta uno tra i più efficaci strumenti per ridurre il rischio di contagio da malattie sessuali. È utile ricordare che il preservativo non protegge al 100% dall’eventuale contagio da malattie a trasmissione sessuale, ma riduce notevolmente la possibilità di contrarre una di queste malattie, quindi si raccomanda di sottoporsi periodicamente a test per le malattie sessuali.